#AcidoAcida: leggende metropolitane: invecchiare con stile!

Reading Time: 4 minutes

Invecchiare con stile, si può? NO.

Invecchiare non è una cosa piacevole, diciamolo chiaramente. Certo, ci sono cose belle ad ogni età (ce ne sono molte di più quando sei neonato, comunque), ma nel complesso invecchiare è una fregatura e, difatti, uomini e donne non reagiscono bene alle prime rughe.

MASCHI:

Come? Ho un capello bianco?
Uh guarda… ho un capello bianco…

FEMMINE:

Signora?
Mi hai chiamato signora?

Prendiamo in esame il genere femminile: cosa accade alle donne quando invecchiano?

Lo scatafascio, signore e signori.
Pure quelle che hanno conservato fino alla mezzanotte del loro 30esimo compleanno un minimo di dignità, crollano.

E' appena passata la mezzanotte del 30esimo anno d'età: la trasformazione è già visibile.
E’ appena passata la mezzanotte del 30esimo anno d’età: la trasformazione è già visibile.

Tic tac, l’orologio corre. Le lancette volano. Si chiama Invecchiamento Fulminante Femminile.

C’è di buono che passato il momento, alla fine capisci e prendi coscienza dei tuoi limiti.
Io ormai sono fuori dalla zona di rischio, sono diventata immune, visto che quest’anno compio 35 anni.
Compiere 35 anni vuol dire raggiungere il nirvana: non cerchi più di tirartela con le ventenni, consapevole che in ogni caso perderai, ma allo stesso tempo puoi fare ancora la figa con le quarantenni (da cui ti separano SOLO 5 anni, ok, ma 5 anni di tutto rispetto).

Definirò il lasso di tempo tra i 30 e i 35 Intervallo di Consapevolezza. Sono i 5 anni che solitamente bastano a prendere coscienza che il tuo momento di gloria è, ahimè, andato.

Su con la vita e babbucce per tutte!
Su con la vita, ci sono babbucce per tutte!

Ovviamente anche la Teoria dell’Invecchiamento Fulminante Femminile può avere delle eccezioni: alcune donne invecchiano “istantaneamente” ben prima dei 30 anni. Altre a 60 sono ancora lì che guardano con fare concupiscente il figlio del macellaio.

Alcuni sintomi dell’Invecchiamento Fulminante Femminile sono questi:

1) Salute: acciacchi vari, concentrati in maniera particolare nel weekend. Si va dal classico mal di testa alla cacarella, spaziando per mal di schiena, cervicale e malessere generale, il tutto accompagnato da evidente intolleranza a qualsiasi cosa si muova e/o respiri.

Lo so che è sabato sera, non so perché ma sono un po’ stanca

2) Autostima: se avete iniziato a farvi solo selfie con la luce sparata in faccia, prese dall’alto a due chilometri di distanza, con risoluzione della foto che fa cagare perfino su Instagram è chiaro che vi siete accorte che in HD si vedono tutti i vostri enta e anta. E’ un fenomeno non ancora del tutto chiarito, ma corrisponde a verità: dopo i 30 tutte le vostre foto tenderanno a sembrare dei memento mori (fotografie post-mortem).

3) Situazione sentimentale: le single schifano il genere maschile, si autodefiniscono single per scelta, donne in carriera, in realtà ucciderebbero per un pisello vero.
Quelle in coppia, se non sposate, trascorrono il tempo a rosicare guardando quelle già accasate.
Se viceversa sono sposate, cucinano. La produzione di cibo è tale che potrebbero agevolmente sfamare un esercito di cavallette, ma siccome magnano tutto loro con la scusa che la ciccia è bella, che agli uomini piacciono le curve e che il cibo rende felici, hanno raggiunto, felicemente, le dimensioni di una balenottera azzurra.

Amore, oggi mi annoiavo, così ho cucinato DODICI polli al forno.
Amore, oggi mi annoiavo, così ho cucinato DODICI polli al forno.

Ora prendiamo in esame il genere maschile: cosa succede quando gli uomini invecchiano? Pensavate fossero immuni? Nossignore.

1) Salute: Panza&Calvizie, binomio vincente. In una botta, il maschio aumenta di venti chili tutti concentrati sull’addome e, contemporaneamente, sulla capoccia resta nudo come un verme. Perché? Come si genera questa trasformazione? Come mai, invece, Mick Jagger tiene tutti i capelli? La droga fa bene? Evidentemente sì. Andiamo avanti.

2) Autostima: Donne&Motori, la leggenda secondo cui un uomo in crisi di mezza età si compra il macchinone per fare il figo con le minorenni è vera. La seduta è tolta. Buona serata.

3) Situazione sentimentale: se single, l’uomo che invecchia diventa rattuso, forse perché a livello di subconscio avverte che più passa il tempo e più diminuiscono le possibilità di inseminare qualche gentile donzella e lasciare la propria imperitura impronta nel mondo. In questi casi, l’uomo che invecchia sarebbe disposto a fare sesso anche con la propria nonna, qualora si degnasse di tornare dalla tomba.
Se in coppia, l’uomo che invecchia diventa doppiamente rattuso, consapevole della condanna, per ragioni socio-politiche e culturali, ad essere monogamo. E quindi via di messaggi privati su facebook, whatsapp, via di pornazzi e di altro materiale da evasione.
Se sposato magna e gioca a pallone e, nel migliore dei casi, fa un po’ il rattuso con le amiche o le parenti più giovani della moglie.

Ecco un uomo che va incontro alla maturità con sobrietà e spirito
Ecco un uomo che va incontro alla maturità con sobrietà e spirito

Tutto questo non vale, se il maschio ha un conto in banca in crescita esponenziale. Gli uomini ricchi non invecchiano, si sa. E possono pure essere rattusi, è solo un valore aggiunto.

Bellissimo, magra, slanciato, fine... Flavio Briatore è l'emblema del maschio invecchiato benissimo. E' solo per questo che le femmine gli corrono dietro, infatti.
Bellissimo, slanciato, fine e sottilmente intelligente… Flavio Briatore è l’emblema del maschio invecchiato benissimo. E’ solo per questo che le femmine gli corrono dietro.

Comunque sia pare ci una sola alternativa all’invecchiamento: morire giovane, quindi non ci pensiamo.

Ti potrebbe interessare:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *