#BookReview: Al Paradiso delle Signore di Emile Zola

Reading Time: 3 minutes
Al Paradiso delle Signore - E. Zola - Newton & Compton
Al Paradiso delle Signore – E. Zola – Newton & Compton

Lo ammetto, sono stata invogliata alla lettura del romanzo di Zola, dal recente period drama targato BBC (e non c’è niente di male, la BBC sforna serie TV di altissimo livello e, a differenza dell’Italia, con attori, registi e sceneggiatori VERI, in carne ed ossa, non usciti dal Grande Fratello e senza alcun passato come veline o calciatori). 
La presenza di Emun Eliott (cuoricino) nel ruolo del signor Moray era condizione sufficiente a farmi amare la serie, liberamente (molto liberamente) ispirata al libro e nata allo scopo di imporsi al pubblico come alternativa al fortunatissimo Downton Abbey, della concorrente ITV. Ma a noi non ce ne frega niente della concorrenza, tanto ce li gustiamo entrambi in paranza. Siamo tutti assetati di guanti, merletti, inchini, gentiluomini tutti d’un pezzo e tè con fette di pane imburrate.

Rispetto alla serie, la trama del romanzo è nettamente superiore (stiamo parlando di Zola, mica del primo Fabio Volo che passa), sia per la complessità che per la psicologia dei personaggi, ma, a vantaggio della serie c’è che il romanzo, in alcuni punti, è piuttosto prolisso (le infinite descrizioni dei reparti del negozio, trine e mussoline, guanti e tecniche di vendita, mi hanno fatto svalvolare più di un centro commerciale in pieno ardore natalizio, ma è un giudizio personale, magari a voi piace). Comunque, la condizione perfetta è quella d’immaginare il signor Mouret (è il nome originale francese del nostro protagonista) con la faccia di Emun Eliott e la vita vi sorriderà.

Emile Zola
Emile Zola

In breve il romanzo parla di Denise, un’adolescente timida, insicura, magra e senza un centesimo, che deve prendersi cura dei due fratelli minori e che per sbarcare il lunario si trasferisce (dopo la morte dei genitori) a Parigi dove diventa addetta alle vendite in quello che possiamo definire l’antesignano di un moderno outlet: il Paradiso delle Signore. Qui si trovano abiti, stoffe e accessori a prezzi scontatissimi, grazie al fiuto per gli affari e alla vocazione per il marketing dell’affascinante signor Mouret che, oltre a dedicarsi al commercio, si dedica anche alle signore, arraffandole un po’ qui e un po’ lì, tra le sue dipendenti e le donnine da marciapiede (è vedovo e se lo può permettere e poi è anche bello, bello come Emun Eliott, ricordate!).

ATTENZIONE SPOILER:

Il bacio fra Denise e Moray nel period drama della BBC

Rispetto al (puritano, in pieno stile anglosassone) period drama della BBC, il romanzo di Zola è più… francese. Nel senso che quasi tutti i protagonisti principali hanno costumi liberi (tranne Denise) e se la godono.
Denise da timida e impacciata si trasforma in una perfetta addetta alle vendite, conquistando anche il rispetto delle colleghe (che all’inizio la prendono di mira) e del padrone, che finisce per innamorarsene.
Come finisce? Finisce con Denise che rifiuta tutte le proposte del signor Mouret, nonostante ne sia innamorata, perché non vuole essere soltanto un’avventura per lui. I solidi principi morali della ragazza colpiscono profondamente Mouret (nel senso che pur di averla, farebbe di tutto, anche sposarla) e i due coronano il loro sogno d’amore con una proposta di matrimonio fatta da un addoloratissimo Mouret in preda ad una violenta crisi di gelosia.

Nel romanzo ci sono tanti più sentimenti, c’è l’amore, c’è la passione, c’è la gelosia, perciò è cosa buona e giusta leggere anche il romanzo, aiuterà ad apprezzare ancora di più la serie.

The Ladies' Paradise - BBC
The Ladies’ Paradise – BBC

 

Ti potrebbe interessare:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *