Ribelle, Cristina Zavettieri: amore, passione, avventura nella Napoli del 1795

Ribelle di Cristina Zavettieri è finalmente tornato disponibile su Amazon in versione digitale: per festeggiare il ritorno dei nostri amati Bianca e Federico, vi ripropongo la mia recensione e tutte le informazioni sul romanzo! 

Titolo: Ribelle
Autore: Cristina Zavettieri
Genere: rosa/storico/erotico
Prezzo: 2.99 €
Formato: ebook (solo su Amazon)
Link di acquisto: ebook

Trama:

Napoli, 1795. Un ribelle e un’anticonformista. Federico Dalla Croce è un uomo dal carattere impossibile e dalla sensuale bellezza. Figlio illegittimo del re di Napoli, non crede ai suoi occhi quando Bianca di Albano lo infilza con una freccia per rimetterlo al proprio posto. Come osa sfidarlo? Dal canto suo, Bianca non ha mai conosciuto un nobiluomo tanto arrogante, capace con un solo sguardo di irritarla. Attraente, ma privo di ogni morale. Lei sa che non potrà mai appartenergli. Tuttavia la passione esplode e i due si ritroveranno ad affrontare un matrimonio di convenienza. La lotta ha inizio: la tentazione di cedere è forte, ma l’orgoglio di più. Sembra quasi che l’amore non sia sufficiente ad appianare le divergenze delle anime ribelli. Un romanzo dove la tensione erotica riesce a trasportare il lettore nella storia per fargli vivere il fuoco di un’emozione totalizzante, che lo lascerà senza fiato.

Estratto:

Non si aspettava quel bacio, ma arrivò… morbido e delicato, bruciante come una febbre invernale sotto la neve di dicembre. Con le mani, dure ma gentili, prese a sbottonarle il corpetto dietro la schiena. Bianca avvertiva i polpastrelli di Federico solleticarle la pelle e si maledisse per la sua debolezza. No, non doveva cedere… ma il suo bacio era così invitante, così pressante sulle sue labbra. Lottarono a lungo, fra i sospiri e frasi sconnesse, brividi caldi e imprecazioni. Le leccò le labbra e riuscì a sconfiggere le sue difese. Quando si avvide di avere libero accesso alla bocca, famelico, la esplorò, lasciandole sulle labbra il gusto amarognolo del vino. Il profumo naturale della sua pelle le inondò le narici: si sentiva ubriaca di lui. «Lasciatemi!» implorò lei debolmente, sentendosi in svantaggio. Uno strano languore si faceva strada dentro di lei, infiammandola. Federico ignorò le sue proteste e scese a baciarle la guancia, il collo, risalendo con la lingua e lasciando una scia rovente al suo passaggio. Bianca avvampava a ogni tocco e il vestito alla fine cadde a terra, inondando il pavimento in un insieme di gonne ondeggianti. Solo la leggera veste di seta la proteggeva dalle mani di Federico. Le dita sfiorarono la nuca, liberandole i capelli dalla semplice acconciatura, poi Federico si allontanò, tenendole ben fermi i polsi fra le sue mani per non lasciarla scappare via. Sgranò gli occhi stupefatto alla tenue luce delle candele e lei capì di non essersi mai sentita così donna come in quel momento.

La storia è ambientata a Napoli nel 1795, qualche anno prima dell’unità d’Italia: un periodo burrascoso e complesso della nostra storia, nel quale emerge la figura di Ferdinando di Borbone, re di Napoli, detto “Il re Nasone”, uomo pratico e amante della bella vita e delle donne. É con lui, che inizia questa storia: il re è stato, come suo costume, con donna e ne ha avuto un figlio, il nostro Federico, che crescerà nel lusso, adottato da un buon amico di suo padre il re.

Federico viene cresciuto nell’affetto e nella comprensione, ma il suo carattere ribelle lo porta spesso e volentieri a contrapporsi alle regole della buona società: come il suo padre naturale, ama le donne, adora le relazioni basate sul sesso e rifugge i legami più profondi. Bellissimo e fiero, le donne s’innamorano di lui a prima vista, perciò che grande smacco e che terribile sorpresa scoprire che la bellissima Bianca di Albano, nobildonna napoletana tanto sensuale quanto orgogliosa, in lui non vede che uno zoticone insopportabile che corre dietro a ogni sottana.

Per chiarire i suoi sentimenti verso il ragazzo, Bianca non esiterà a scagliargli contro una freccia, per difendersi dalle avance di Federico: è una dichiarazione di guerra. A ogni rifiuto di Bianca, Federico risponde con una provocazione, in una battaglia senza esclusione di colpi, che li porterà a stringere sempre più i loro rapporti finché saranno entrambi costretti a un matrimonio riparatore. E a quel punto che inizia il bello: i due, stremati dalla lotta, sono attratti l’uno dall’altra e allo stesso tempo provano a prendere le distanze. Per Federico, Bianca è solo un’altra conquista, la più bella e la più fiera, per la sua collezione. Per Bianca, Federico è l’ennesimo, sgradevole corteggiatore insistente e presuntuoso, che crede di poter governare il suo destino in quanto maschio.
Nessuno dei due vuole ammettere che l’attrazione che provano si sta trasformando in un sentimento violento e profondo.

La storia è bella lunga, quindi mettetevi comodi e godetevi ogni schermaglia, ogni scambio di desiderio mascherato da insulti, dei due protagonisti: dal 1795 arriveremo all’Unità d’Italia, percorrendo in questo lungo tratto di tempo la trasformazione del rapporto fra Bianca e Federico, l’amore, la crescita dei due personaggi. Gli avvenimenti storici sono solo accennati, diventano protagonisti solo alla fine: tutta l’attenzione dell’autrice è concentrata sulle figure di Bianca e Federico, tratteggiate abilmente in tutti i loro risvolti.

Lo svolgimento dell’azione è lineare: un uomo e una donna si odiano, avranno a che fare con le loro nature diverse e il fastidio che provano l’uno per i difetti dell’altra, costretti in un matrimonio combinato e quindi a condividere il tetto sulla testa e soprattutto la camera da letto, entreranno in contatto con altre persone, alcune buone, altre intenzionate a separarli, conosceranno la gelosia, il piacere sessuale e, forse, scopriranno l’amore.

Se la prima parte del romanzo risulta più statica, dedicata quasi esclusivamente all’evolversi del rapporto amoroso fra i due, la seconda parte è quella più movimentata in cui la scena politica e storica del tempo entra con prepotenza nella storia.

La messa a punto dell’identikit psicologico di ciascun personaggio è approfondita, soprattutto per quanto riguarda i due protagonisti: dopo averli visti agire per un po’, si possono indovinare le loro reazioni, sempre coerenti con la struttura pensata dall’autrice, nonostante i cambiamenti e la crescita cui vanno incontro. Riusciamo a vederli, anche grazie alla sapienza con cui Cristina riesce ad approfondire le loro peculiarità fisica e al modo in cui è chiarito dall’autrice il tracciato delle relazioni fra i vari personaggi, non solo quelle fra Federico e Bianca, ma le parentele, i rapporti sociali e le dinamiche che intercorrono fra tutti quelli che compaiono sulla scena.

Molto bello, in questo senso, il rapporto di Federico con la donna che l’ha cresciuto, l’unica che riesce a vederlo per ciò che è davvero, al di là dell’aspetto minaccioso ed egoista. Anche i rapporti più conflittuali (quelli di Federico con una donna con la quale ha avuto una relazione, pazza di gelosia e quelli di Bianca con un ex spasimante) sono ben caratterizzati, tanto che ho avuto l’impressione, leggendo, di trovarmi davanti al palcoscenico di un teatro, con i due protagonisti al centro, inquadrati dalla luce e tutta una serie di comprimari nell’ombra che, al momento opportuno, mostrano il loro volto e il ruolo che hanno nella storia.

La cosa che più mi ha colpito di questo romanzo è l’espressività del linguaggio di Cristina Zavettieri: una voce narrante coerente, fluida, che è riuscita a mescolare la lingua della narrazione a quella dei personaggi (in qualche caso, il napoletano) e a passare da un POV all’altro mantenendo l’identità e la caratterizzazione dei personaggi, recitando di volta in volta il ruolo di Federico, di Bianca e di tutti gli altri, senza eccedere, conservando sempre il tono giusto per ognuno.

Dicevo che l’ambientazione resta solo sullo sfondo, il periodo storico, con le sue complessità, non entra in contatto più di tanto con la storia fra i due, se non alla fine: ogni interesse è rivolto alla storia fra i due, da lettrice avrei voluto saperne di più, mi sarebbe piaciuto vedere la coppia ribelle gettata nella mischia della storia che portò all’Unità d’Italia o avrei voluto che l’autrice aggiungesse una sottotrama, intrighi, misteri (come accade nei romanzi di Angelica, per esempio), perché credo che lo stile in cui Cristina racconta sia splendido e si presti anche a trame più complesse. In ogni caso, si vede che in questo caso l’autrice vuole concentrarsi sull’amore tra i due, senza farsi distrarre da altre questioni: il ritmo della narrazione risulta scorrevole, fluido, accattivante e l’evoluzione della storia ci conduce ben presto verso il climax finale, in cui tutti i nodi verranno al pettine.

Ribelle è un romanzo pieno di eros, è palpabile nelle scene di sesso descritte dall’autrice, eppure sempre bilanciato, mai ridicolo. L’autrice sa farci vedere il desiderio e sa descriverlo con le parole giuste per rendere tutto credibile, reale, appassionante. Ho trovato in questo romanzo alcune delle migliori scene d’amore di sempre, per stile e per ritmo: ce ne sono molte, tutte diverse, tutte della giusta durata e intensità. Mi sento di consigliare questo libro a chi ama gli storici in cui amore ed eros si mescolano in parti uguali: è un romanzo che si legge d’un fiato, nonostante la mole, merito di un’autrice dallo stile fresco che ha saputo mettere sulla scena personaggi accattivanti ai quali, alla fine, non ci si può che affezionare.

Cristina Zavettieri è autrice di romanzi d’amore storici e contemporanei dalle tematiche controverse e ricchi di colpi di scena.

 

Continue Reading

[ Release Party ] Il profumo del mosto e dei ricordi, Alessia Coppola – Newton Compton

Oggi sono felicissima di presentarvi il nuovo romanzo di Alessia Coppola, Il profumo del mosto e dei ricordi, edito Newton Compton. Alessia è un’autrice che amo e stimo moltissimo (oltre che una cara amica) e presto qui sul blog vi racconterò cosa ne penso del suo nuovo romanzo, di cui troverete la recensione dopo il 29 marzo. Per oggi, ecco a voi tutte le news che dovete conoscere sul profumo del mosto e dei ricordi (titolo e cover mi fanno già pensare a una storia intensa e piena di amore e sogni, come piace a me!) e una piccola curiosità alla fine!

Titolo: Il profumo del mosto e dei ricordi
Autore: Alessia Coppola
Editore: Newton Compton Editori
Genere: Narrativa contemporanea
Prezzo: ebook 4,99€  cartaceo 10€
Pagine: 320

Ogni famiglia ha i suoi segreti
I legami familiari non si spezzano mai

Lavinia vive a Firenze, dove studia e lavora come restauratrice. Quando un telegramma le annuncia la morte del nonno, che non ha mai conosciuto, sarà proprio lei a partire per la Puglia per valutare l’eredità ricevuta. Al suo arrivo trova un’antica masseria da ristrutturare, terre e vigneti in stato di abbandono, ma trova anche una grande famiglia pronta ad accoglierla. Abituata alla città, Lavinia si sente quasi a disagio in quell’ambiente rustico, e mal sopporta le premure e l’affetto che tutti le riservano, convinti che lei sia lì per risollevare le sorti della tenuta. E invece Lavinia è pronta a venderla, anche se non ha il coraggio di confessarlo. Quel viaggio in una terra sconosciuta, selvaggia e vigorosa, ha però in serbo delle sorprese. Alessandro, il giovane agronomo che lavorava a fianco del nonno, le farà conoscere ogni angolo della proprietà, la guiderà alla scoperta delle sue radici, narrandole storie che nessuno le ha mai raccontato. Ripercorrere insieme a lui quel passato, avvolto nel mistero e capace di risvegliare tanti ricordi, le farà cambiare idea su molte cose…

Un’eredità inattesa
Un viaggio alla scoperta di legami familiari sconosciuti
Un amore capace di vincere le ombre del passato

Una curiosità sulla nascita del romanzo: prima di scrivere questo romanzo, l’autrice era astemia, non è un’intenditrice di vini, ma le piacciono quelli dolci e fruttati (fino ai 28 anni sono stata astemia anche io! Cosa ci siamo perse, cara Alessia, per fortuna abbiamo recuperato!)


È un’autrice, blogger e illustratrice pugliese. Artista poliedrica, ha all’attivo numerose pubblicazioni che spaziano dalla narrativa per l’infanzia, al fantasy e alla narrativa contemporanea. Il profumo del mosto e dei ricordi è il suo primo romanzo per Newton Compton Editori.

Continue Reading

8 marzo: autrici italiane da leggere (e amare)

Buon 8 marzo, donne! C’è un modo migliore di festeggiare questa giornata importante che parlando di libri? É nei libri che sono nate alcune delle idee più rivoluzionarie che ci hanno permesso di uscire dall’ombra. É nei libri che continuano a vivere quelle idee e ne nascono di nuove. Ecco perché oggi voglio presentarvi alcune autrici (italianissime) uscite in libreria tra il 2017 e il 2018. É un gruppo eterogeneo, che spazia dalle CE  – grandi, medie e piccole – all’autopubblicazione, viaggiando attraverso tantissimi generi, dal fantasy al romantico. Sì, perché, udite udite, le donne possono scrivere – bene – qualsiasi cosa!

Barbara Baraldi non ha certo bisogno di presentazioni, la adoravo per il suo lavoro in Dylan Dog e per Scarlett, ma con la sua serie dedicata ad Aurora Scalviati, Aurora nel buio, edito Giunti, mi ha fatto amare il genere thriller/giallo! Aurora è un personaggio unico: fragile eppure forte, allo stesso tempo coraggiosa e distrutta, una donna che combatte i suoi demoni ogni giorno, ma trova il tempo per affrontare anche quelli degli altri. Mi è piaciuta moltissimo: a primo impatto è confusa, aggressiva, fragile, una mina vagante, proprio come la vedono gli altri, ma non appena iniziamo a entrare nel suo mondo buio, Aurora ci appare per quella che è: la luce nascente del sole, una fiamma che diventa sempre più alta e potente, in grado di scacciare le ombre. Nonostante i traumi cui è sottoposta quotidianamente, infatti, Aurora è l’unica opportunità per prendere il serial killer. Eppure, sembra proprio che quelli che dovrebbero essere i suoi colleghi non facciano altro che metterle i bastoni fra le ruote, cercando in ogni modo di toglierle l’incarico: c’è qualcosa di oscuro e terribile anche fra la polizia? Il male ha attecchito anche dove dovrebbe trovarsi il bene? É uscito in questi giorni anche il seguito, Osservatore Oscuro, che non vedo l’ora di leggere!

Aurora nel buio ACQUISTA: ebookcartaceo
Osservatore oscuro ACQUISTA: ebookcartaceo

Il nuovo romanzo di Bianca Cataldi I fiori non hanno paura del temporale è appena uscito in tutte le librerie con HarperCollins Italia e già sta facendo parlare di sé un po’ dovunque: complice uno stile curato in ogni suo dettaglio, intriso di una poesia reale, delle piccole, fragili cose quotidiane, una poesia che non è un inutile orpello ma che fa parte della narrazione in maniera profonda. Sto leggendo I fiori non hanno paura del temporale e mi sto prendendo il tempo che serve a gustarlo fino in fondo, perché ogni singola parola ha il suo significato in questa storia ambientata negli anni ’90, a Bologna, che vede due sorelle (stessa madre, padri diversi) separate da diversi anni scendere a patti per comprendersi e incamminarsi sul fragile sentiero della vita. Di Bianca ho recensito il primo volume di Riverside e Isolde non c’è più.

ACQUISTA ebookcartaceo

Alessia Coppola è ormai un talento riconosciuto: autrice della serie Alice from Wonderland, recentemente per La Corte Editore è uscito Wolfheart, la ragazza lupo, romanzo urban e paranormal fantasy che mescola sapientemente azione, romanticismo e leggende popolari (l’ho recensito qui) per creare un universo nuovo e originale formato da damoir, cacciatori e totemki. Se volete saperne di più, dovete proprio leggere di Aylena, la ragazza per metà lupo e per metà demone, che è alla ricerca di una soluzione per la maledizione che l’affligge e che troverà un insperato alleato nel coraggioso e affascinante Adrien, cacciatore di demoni. Possono un mezzo-demone e un cacciatore innamorarsi e combattere dalla stessa parte? Leggete Wolfheart, la ragazza lupo. A breve, Alessia sarà di nuovo in libreria con Il profumo del mosto e dei ricordi per Newton Compton.

ACQUISTA: ebookcartaceo

Se amate le storie che affondano le loro radici nella storia, nell’arte, nella cultura, non potete non leggere Cinzia Giorgio, dopo il bestseller uscito per Newton Compton La collezionista di libri proibiti, Cinzia è tornata in libreria il 19 ottobre 2017, con La piccola libreria di Venezia, sempre per Newton Compton. La protagonista, Margherita, ha un dono: sa consigliare a ogni persona il libro giusto. È per questo che, delusa dalla fine della sua storia d’amore, lascia Parigi e torna a Venezia, con l’intenzione di aprire una libreria nella bottega d’antiquariato appartenuta al padre. Poco prima dell’inizio dei lavori di ristrutturazione, rovistando tra vecchie carte, Margherita trova, incastrata in fondo a un cassetto, una foto che ritrae una giovane donna. “Per Anselmo, il mio grande amore”, recita la dedica sul retro, che riporta anche data e luogo: aprile 1945, Borgo degli Albizi, Firenze. Margherita nota con stupore che la ragazza ha al collo un ciondolo identico a quello che le ha lasciato suo zio Anselmo. Com’è possibile? Quel ciondolo è un pezzo unico, non può trattarsi di una copia. Incuriosita dalla scoperta, decide di indagare e parte per Firenze. La sua piccola ricerca la conduce in una libreria, la cui proprietaria è la figlia di Emma, proprio la donna della foto. Ma in quel luogo Margherita conosce anche qualcun altro: Fulvio, uno scrittore un tempo famoso, che non pubblica da anni e che nasconde un mistero nel suo passato…

ACQUISTA: ebookcartaceo

Stefania Siano ha esordito con Dov’è Alice? edito Lettere Animate, fantasy fiabesco che s’ispira al mondo di Alice nel paese delle meraviglie ma lo stravolge completamente, creando un universo tutto nuovo di creature, luoghi fantastici, esseri indimenticabili. Aki il Bakeneko rappresenta, invece, il suo esordio nel mondo del self-publishing: un fantasy orientale con protagonista un demone gatto scontroso ma, in fondo, dal cuore d’oro. A brevissimo uscirà, invece, per la Plesio Editore Solarius, un nuovo fantasy di cui ancora non è stato svelato nulla! Seguite Stefania sul suo sito e sulla pagina, per essere aggiornati sulle prossime uscite!

Aki il Bakeneko ACQUISTA ebookcartaceo

Amate la mitologia nordica? Beh, anche Debora Mayfair e si vede, nel suo Cuore di Neve: Le cronache del Ragnarök edito Dark Zone. La passione per le leggende del Nord è inserita in un contesto moderno, dando vita a uno urban fantasy dalla forte componente romantica. Bianca è una Regina degli Spiriti, Teo è il suo Cacciatore: il legame che li unisce è saldo come l’acciaio. Almeno fino a quando il primo amore di Bianca, Hallbjörn, non torna dall’Islanda sconvolgendo ogni cosa. Ma ci sono diverse ombre nel rapporto fra Teo e Bianca e la ragazza non ricorda più molto della sua vita: sa di avere poteri enormi, fa strani sogni popolati di gatti e c’è qualcuno che sta organizzando la sua disfatta. Bianca dovrà recuperare i frammenti mancanti della sua memoria prima che gli ingranaggi del Ragnarök, creati da lei stessa in un tempo dimenticato, causino la fine del suo mondo.

ACQUISTA: ebookcartaceo

Restiamo nella Dark Zone ed entriamo nel fantastico e cupo mondo di Lunar, creato da Daisy Franchetto, un vero e proprio talento letterario: La serie Io sono Lunar si compone di tre volumi, tutti usciti per Dark Zone negli ultimi anni: Dodici porte, Sei pietre bianche e Tre lacrime d’oro. Numeri, oggetti e simboli non sono lì per caso, l’universo creato da Daisy è complesso, onirico, pieno di sottotrame, ricchissimo di personaggi, tutti trattati con la dovuta attenzione. Si parte da uno stupro (Lunar è stata violentata) e si procede per passi in un lungo percorso di rinascita che prevede molto dolore ma anche tantissima speranza.

 

Dodici Porte ACQUISTA: ebookcartaceo
Sei pietre bianche ACQUISTA: ebookcartaceo
Tre lacrime d’oro ACQUISTA: ebookcartaceo

 

Ornella Calcagnile uscirà domani (ma l’ebook è già disponibile) in tutte le librerie col suo nuovo romanzo Wolves Coast edito Dunwich: Wolves Coast è una ridente località che ai turisti appare come un semplice luogo di vacanza. Nessuno penserebbe mai a una terra di conflitti, eppure è così: coloni e amerindi si sono affrontati per secoli e la cruenta faida è ancora, silenziosamente, in corso. Howi è un giovane di South Wolves con il cuore ferito e un enorme segreto a gravargli sulle spalle, ma con una solida comunità su cui poter contare. Emily è una ragazza di città, delusa dagli affetti, con uno spiccato desiderio di libertà e in cerca della propria strada, una ricerca che la porterà a Wolves Coast. Sono distanti anni luce, eppure, nel corso di un’estate, si ritroveranno più legati di quanto avrebbero mai immaginato e al centro di uno scontro senza eguali per quel lembo di costa. Amore o guerra?

ACQUISTA: ebook

Storie di donne, amore, passione e rinascita, ecco i temi dei romanzi autoconclusivi di Barbara Nalin, pubblicati in self publishing, parte della serie “I segreti del cuore”: storie autoconclusive di donne forti, uniche, sensuali, fragili ma coraggiose, storie d’amore passionali, intense, romantiche, tanto humour e un’ambientazione che vi farà battere il cuore: San Diego, California. In “Il cuore non ha circonferenza”, facciamo la conoscenza di Isabeau, curvy, decisa e piena di talento: la ragazza, delusa e disperata per un video col suo ex che non doveva venire fuori, scoprirà inaspettatamente l’amore! In “Il cuore non ha ricette”, Miriam, capricciosa e fragile, impara a combattere per i suoi sogni e ritrova il suo cuore, dopo aver perso il suo primo e insostituibile amore per colpa del suo carattere!

Il cuore non ha circonferenza ACQUISTA ebookcartaceo
Il cuore non ha ricette ACQUISTA ebookcartaceo

A maggio 2017 è uscito Angel Down di Therry Romano: Syn è stata prigioniera per secoli negli Inferi a causa del suo speciale potere: emette luce, una qualità che la rende invisa ad Andras, principe infernale. Dopo tutto questo tempo, però, Syn è riuscita finalmente a fuggire, con l’aiuto della sua carceriera: il ritorno in superficie è complicato, ma Syn ha ben chiaro il suo obiettivo: scoprire come mai lei, destinata a diventare un membro del regno celeste, sia stata abbandonata dimenticata. Libertà, riscatto e una nuova vita saranno i temi della sua avventura e, inoltre, Syn si ritroverà a dover evitare una guerra tra il cielo e gli Inferi. Accetterà di schierarsi con chi l’ha palesemente tradita?

ACQUISTA: ebookcartaceo

Buona festa della donna a tutti voi!

 

 

Continue Reading

[ Speciale Natale #3 ] Dieci regali di Natale per veri booklover

Ciao lettori, avete già fatto tutti i regali o, come me, siete nei guai fino al collo? Spero per voi che vi siate già liberati di questo fardello… Ma passiamo all’argomento del post: dopo avervi suggerito libri illustrati e romanzi per ragazzi usciti nel 2016/2017 da regalare questo Natale, ecco un altro post a tema “amore per i libri”: gli oggetti con cui – sicuramente – farete felice un booklover (se i booklover siete voi, invece, metteteli nella vostra letterina a Babbo Natale!)

1. Guida tascabile per maniaci di libri
[ Edizioni Clichy ]

Titolo:  Guida tascabile per maniaci di libri
Autori: The Book Fools Bunch
Editore: Clichy
Uscita: 2017
Pagine: 512
Prezzo: 10.20 €

Acquista su Amazon

Potevo non iniziare con un libro? Questo, comunque, è particolare: un manuale per maniaci di libri, una raccolta di informazioni, biografie, chicche, cronologie, elenchi per soddisfare tutte le più minuscole curiosità dei lettori. Io amo le liste, gli elenchi e gli schemi, sono essenzialmente disordinata, quindi vedere qualcun altro che mette ordine al posto mio mi dà un senso di sicurezza incredibile. É quello che mi è accaduto sfogliando le pagine di questo manuale.

The Book Fools Bunch è il gruppo di (folli) ideatori di questo viaggio nella letteratura mondiale: il Capitano Achab (Moby Dick,  Herman Melville), Lizzie Bennet (Orgoglio e pregiudizio, Jane Austen), Fermina Daza (L’amore ai tempi del colera, Gabriel Garcia Marquez), Franny Glass (Franny and Zooey, J. D. Salinger)  e Marie Nozière (L’armata dei sonnambuli, Wu Ming), già dai nomi potete capire che The Book Fools Bunch sono proprio come noi: dei maniaci di libri!

La guida nasce dalla necessità, infatti, di soddisfare la passione per i libri di noi fissati: cosa non facilissima, perché si sa, che noi nerd librofili dei nostri libri e autori preferiti sappiamo vita, morte e miracoli. Ma… Questa divertente, utile e dettagliatissima guida ha il merito di raccogliere migliaia di informazioni in “sole” 512 pagine e divise con metodo rigorosissimo, da vero maniaco: partendo dall’elenco dei 1100 libri fondamentali, divisi per epoche dal XVIII secolo a.C. ai giorni nostri: dalla Bibbia a Don De Lillo, passando per Shakespeare, Jane Austen, Zola, J.K. Rowling e moltissimi altri.  Si passa poi alle biografie, in pillole, degli autori principali: ben 250 geni della letteratura raccontati in ordine cronologico e per poche ma, essenziali, informazioni, in modo da poterli collocare subito nel tempo.

Le due parti che ho trovato più interessanti sono quelle dedicate agli incipit, elencati anche questi in ordine cronologico da Omero ai giorni nostri, e quella dedicata alle stroncature di autori famosi da parte di autori altrettanto famosi! Altri elenchi interessanti: quelli dedicati ai vari premi letterari, internazionali e non, con i vincitori elencati per anno e, soprattutto, quello sui best seller, in cui scoprirete dati molto molto interessanti. Ad es., sapevate che il libro più venduto al mondo è Racconto di due città di Charles Dickens, con 200 milioni di copie vendute? Se parliamo invece di serie best seller, sappiate che J.K. Rowling e il suo Harry Potter con 450 milioni di copie vendute per 7 libri + 3 supplementi sono secondi solo alla serie di Maigret di Simenon, che però conta 75 libri e 3 racconti.

Non manca la sezione dedicata ai migliori film tratti da libri secondo gli autori del manuale e quella, spassosissima, relativa alle curiosità letterarie: tipo che Nabokov scrisse Lolita su foglietti sparsi mentre viaggiava per l’America a caccia di farfalle! L’ultima parte della guida è dedicata a due abbinamenti molto speciali, che apprezzeranno non solo i lettori accaniti, ma anche i buongustai: infatti gli autori sono andati a pescare, elencandoli, i cocktail e i piatti più famosi presenti nei libri con relative ricette. C’è da provarle davvero tutte!

Per chi, come me, è fissato con le frasi a tema libri c’è la sezione dedicata a proverbi e citazioni famose sull’amore per i libri e per la lettura, infine, chiude il bellissimo volume una storia dell’editoria, con i libri stampati e pubblicati in ordine cronologico: sarà interessante osservare l’evoluzione delle tecniche di stampa nel corso dei secoli e come queste hanno influenzato autori e storie.

Un libro per amanti dei libri, maniaci, anzi, come recita giustamente il titolo: non lasciatevelo scappare, è un volume da tenere sempre a portata di mano, da consultare e dal quale lasciarsi ispirare.

2. Le candele letterarie

Candele che riproduco le atmosfere di libri e autori famosi: c’è quella che richiama il profumo dello scrittoio al quale sedeva Jane Austen, quella che ricorda l’inverno a Hogwarts o quello a Narnia, o quella che riproduce il profumo dello studio di Sherlock Holmes. Accendendo quella ispirata a Piccole Donne, vi ritroverete in salotto con la famiglia March, a pochi giorni dal Natale. Il costo delle candele varia dai 7 ai 16 euro circa e ne trovate moltissime su www.etsy.com!

3. Leggio da tavolo per libri

Un regalo utilissimo per chi legge, come me, mentre fa colazione! Ne trovate di diversi tipi su Amazon, questo qui in foto costa un pochino in più ed è stato realizzato da Foppapedretti, ma se fate un giro ne troverete di diversi tipi, dimensioni e per tutte le tasche: uno economico, ad esempio è questo qui!

4. Agende 2018 della Paperblanks

Io amo la Paperblanks e amo ancora di più la nuova serie di agende 2018 dedicate ai grandi della letteratura: Jane Austen, Poe, Kafka, ecc. Le agende vanno dai 15 ai 20 euro circa e ne trovate moltissime su Amazon, ad esempio questa di Poe di cui mi sono perdutamente innamorata!

5. Personal Library Kit

Questo è proprio un regalo per maniaci, sociopatici e folli come me: il kit per catalogare tutti i vostri libri, soprattutto quelli che prestate (ehi, voi prestate libri? Io no!). Va beh, io lo vorrei anche solo per “giocare alla biblioteca”. Il pacco contiene adesivi da appiccicare ai libri catalogati, blocchetto appunti per tenere traccia dei prestiti, timbro e matita. Il costo è contenuto (15 euro) e lo trovate su Amazon!

6. Diario delle letture

Questo è un regalo utilissimo, soprattutto per i blogger: il diario dove segnare tutte le letture! Ce ne sono di diversi tipi, quello in foto è quello che mi è sembrato più pratico e carino e potete acquistarlo su Amazon al costo di 10.77 €! Volendo ce n’è anche uno tipo quaderno, con copertina morbida, che costa solo 5 €!

7. Infusore per tè a forma di libro

Si sa, molto spesso un buon libro è accompagnato da un tè caldissimo, allora perché non regalare questo set delizioso con un manuale miniaturistico per tealover con abbinato uno stupendo infusore per tè a forma di libro? Io lo trovo semplicemente bellissimo! Il costo è 7.70 € su Amazon!

8. Tazza da tè ispirata ad Alice nel Paese delle Meraviglie

Ancora un regalo che abbina la passione per i libri con la passione per il tè: questa splendida tazza con infusore è realizzata da Victoria & Albert, la trovate al costo di 17,27 € su Amazon. Non costa poco, è vero, ma non è stupenda?

9. Fermalibro da mensola

Regalo utilissimo, perché protegge i libri dalle cadute, e che fa anche “arredamento”, soprattutto se sceglierete un fermalibro in metallo della serie Balvi, come quello in foto che trovo delizioso e costa 14.35 € su Amazon!

10. Collana letteraria

La collana per la book lover fashionista: un medaglione con una frase che, di sicuro, chi ama i libri avrà detto e ridetto mille volte! Il costo è accessibilissimo, 11 euro circa, e la trovate su Amazon!

Allora, quali di questi oggetti per maniaci di libri è il vostro preferito? Io li voglio tutti!

Continue Reading

[ Speciale Natale #2 ] Dieci libri per ragazzi usciti nel 2016 – 2017

Siamo ormai in pieno clima natalizio: novembre è finito, possiamo iniziare il countdown che ci porterà al Natale e questo mi ricorda che dovrei iniziare a comprare i regali (sigh). Ma pensiamo ad altro, ora. Dopo i dieci libri illustrati da regalare per Natale che vi ho consigliato nello [ Speciale Natale #1 ], ecco un nuovo appuntamento con i miei consigli natalizi a tema libri. Questa volta, vi consiglio i dieci romanzi per ragazzi usciti nel 2016-2017 da regalare, leggere e amare!

sepa-corona

1. Fairy Oak – Elisabetta Gnone
[ Salani ]

fairy-oak-serie-completa

Cominciamo subito a barare, perché il primo libro che vi consiglio non è un libro ma ben SETTE, una serie che in realtà è uscita un bel po’ di anni fa per la prima volta, ma che dal 2016 la Salani ha deciso di ripubblicare in una nuova edizione con illustrazioni semplicemente magnifiche. Ebbene sto parlando di Fairy Oak di Elisabetta Gnone. La serie si compone di una trilogia principale e di quattro volumi (che svelano altrettanti misteri) che vanno ad aggiungere informazioni all’Universo di Fairy Oak.

Fairy Oak è un villaggio magico e antico nascosto fra le pieghe di un tempo immortale. A volerlo cercare, bisognerebbe viaggiare fra gli altopiani scozzesi e le brughiere normanne, nelle valli fiorite della Bretagna, tra i verdi prati irlandesi e le baie dell’oceano. Il villaggio è abitato da creature magiche e uomini senza poteri, ma è difficile distinguere gli uni dagli altri, poiché maghi, streghe e cittadini comuni abitano le case di pietra da tanto di quel tempo che ormai nessuno fa più caso alle reciproche stranezze e tutti si somigliano un po’. A parte le fate, che sono molto piccole, luminose e… volano. Questa storia è raccontata da una di loro e narra l’avventura straordinaria di due sorelle gemelle, Vaniglia e Pervinca… 

Lo stile è delizioso: raccontato come una fiaba, divertente, specialmente perché a narrare la storia è la simpatica fatina Felì, che parla il suo linguaggio “fatato” fatto di parole strambe e musicali. La scrittura di Elisabetta Gnone è scorrevole, leggera, divertente, intrisa di dolcezza. Leggendola, mi sono ritrovata in una ambiente caro, confortevole, familiare.

La saga di Fairy Oak:

Il segreto delle gemelle, Fairy Oak #1 
L’incanto del buio, Fairy Oak #2
Il potere della luce, Fairy Oak #3 

I quattro misteri di Fairy Oak:

Capitan Grisam e l’amore 
Gli incantevoli giorni di Shirley 
Flox sorride in autunno 
Addio Fairy Oak 

2. Il rinomato Catalogo Walker & Dawn – Davide Morosinotto
[ Mondadori ]

Louisiana, 1904 Te Trois, Eddie, Tit e Julie non potrebbero essere più diversi, e neppure più amici. In comune hanno un catalogo di vendita per corrispondenza, tre dollari da spendere e una gran voglia di scoprire il mondo. E quando, anziché la rivoltella che hanno ordinato, arriva un vecchio orologio che nemmeno funziona, i quattro non ci pensano due volte e partono verso Chicago, per farselo cambiare. Fra un treno merci e un battello a vapore sul Mississippi, si troveranno alle prese con un cadavere nelle sabbie mobili, imbroglioni e bari di professione, poliziotti corrotti, cattivi che sembrano buoni e buoni che non lo sono affatto… per non parlare di un delitto irrisolto e di molti, molti soldi! Un’avventura con quattro protagonisti che avrebbero potuto essere i migliori amici di Tom Sawyer. 

Questo libro ha vinto il Premio Andersen 2017 come Miglior libro oltre i 12 anni ed è stata una vera e propria scoperta: la copertina meravigliosa, opera di Stefano Moro, descrive perfettamente l’avventura, la magia e la vicenda racchiusa fra queste pagine.

Acquista Il Rinomato Catalogo Walker & Dawn

3. La sfolgorante luce di due stelle rosse – Davide Morosinotto
[ Mondadori ]

Combo: ebbene sì, un altro libro di Davide Morosinotto. Questo non l’ho ancora letto, ma vi assicuro che solo a sfogliarlo me ne sono innamorata!

Leningrado, 1941. I gemelli Viktor e Nadya hanno dodici anni quando la Germania di Hitler dichiara guerra all’Unione Sovietica. Nel giro di pochi giorni tutti i bambini della città vengono caricati su treni speciali che li portano in salvo dall’avanzata nemica. Per un errore, però, Viktor e Nadya finiscono su treni diversi e perdono le tracce l’uno dell’altra. Entrambi cominciano a scrivere su dei quaderni quello che accade loro mentre il nemico avanza: il gelido inverno, la carestia, la disperazione di un popolo prostrato dalla fame e dalle bombe; ma anche il calore dell’amicizia e la forza della speranza. Mentre Nadya si trova a difendere con ogni mezzo una postazione chiave per la Resistenza sovietica, Viktor attraversa a piedi la sconfinata terra russa, affrontando ogni sorta di pericolo per portare a termine la sua missione. In una Leningrado cinta da un assedio che durerà quasi novecento giorni, la Grande Storia si intreccia con quella di Nadya e Viktor, decisi a ritrovarsi a ogni costo e a salvare la loro città. Età di lettura: da 11 anni.

Acquista La sfolgorante luce di due stelle rosse. Il caso dei quaderni di Viktor e Nadya 

4. Hachiko, il cane che aspettava –  Lluís Prats, Zuzanna Celej
[ Albe Edizioni ]

Nel Giappone degli anni Venti e Trenta del Novecento, Hachiko aspetta per dieci anni, giorno dopo giorno, il padrone che gli ha promesso di tornare a prenderlo davanti alla stazione. La sua straordinaria dedizione diventa un simbolo universale e suscita la solidarietà e il riconoscimento di una comunità intera. Ispirata a una vicenda reale, una storia commovente e poetica raccontata dal prestigioso autore catalano Lluís Prats Martínez e illustrata dall’artista polacca Zuzanna Celej.

I testi di Lluís Prats sono semplici e richiamano tutta l’eterea e sognante atmosfera del Sol Levante, il profumo del tè, l’immagine del Fuji che si staglia sull’orizzonte, la neve e i giardini giapponesi, e le illustrazioni di Zuzanna Celej non fanno che alimentare, con grazia e delicatezza, queste atmosfere: sono acquerelli dai colori leggeri e il tratto impalpabile, da sfogliare e dai quali lasciarsi incantare. Una fiaba bellissima e commovente, che rinnova la necessità di credere nell’amicizia come valore assoluto per vivere con coscienza la propria vita.

Acquista: Hachiko il cane che aspettava

5. Thornhill – Pam Smy
[ Uovonero ]

Una storia di amicizia tra due ragazze, raccontata attraverso suggestive immagini e le pagine di un diario ritrovato, che tocca con poetica delicatezza temi importanti quali il bullismo, la solitudine, la diversità, la speculazione edilizia, la mancanza dell’affetto genitoriale.

Consiglio questo libro a tutti, davvero: lo consiglio a chi ha vissuto o vive il bullismo sulla propria pelle, perché trovi il coraggio di chiedere aiuto, di ribellarsi, lo consiglio ai bulli, perché comprendano quanto buio creano con le loro azioni, per far loro capire che la rabbia che sfogano sugli altri può essere sconfitta in altri modi, lo consiglio agli adulti che non sanno, o hanno dimenticato, che l’infanzia e l’adolescenza possono essere momenti orribili, che quelli che passano per testardi silenzi possono essere mute richieste d’aiuto.

Acquista: Thornhill

6. Il tesoro dei Marvel – Brian
[ Mondadori ]

Londra, 1766. Billy Marvel, unico sopravvissuto al terribile naufragio della baleniera Kraken, viene adottato da una compagnia di attori. Da quel momento la sua casa diventa il Royal Theatre e ha inizio la gloriosa dinastia dei Marvel, una famiglia di artisti che, tra genio e follia, segneranno per sempre il destino del teatro. Londra, 1990. Joseph Jervis fugge di casa per andare alla ricerca del misterioso zio Albert, che da anni vive rinchiuso nella sua polverosa dimora. Il tempo sembra essersi fermato in quelle stanze, proprio come l’orologio che Joseph porta al polso, e il passato è protetto come una reliquia. Eppure, tra gli antichi cimeli e le presenze silenziose che animano la casa, è intessuta una storia viva e vibrante, spettacolare come il teatro e avventurosa come un viaggio, che attraversa cinque generazioni di attori e racchiude un tesoro prezioso: il tesoro dei Marvel.

La storia è incredibile a cominciare dal suo formato: la prima parte (metà) è raccontata tramite una serie di immagini a matita, in bianco e nero, dettagliatissime che, come le inquadrature di un film, raccontano la storia della nascita della famiglia Marvel, una famiglia di attori, alcuni famosissimi, altri folli, altri problematici, che ha segnato un’epoca. Un libro bellissimo, pieno di sentimenti e della magia tipica delle storie, quasi un inno alla fantasia e al potere incredibile che esercita sugli uomini: è una storia che parla di sogni, speranze ma soprattutto della necessità, per tutti, di collezionare ricordi, di non lasciare che il tempo porti via le nostre origini.

Acquista: Il tesoro dei Marvel

7. Una ragazza senza ricordi – Frances Hardinge
[ Mondadori ]

Triss ha un’unica certezza: da quando è caduta nel fiume Macaber, nella sua vita tutto è cambiato. Era una notte buia, di cui non riesce a ricordare nulla. I minuti passati sott’acqua sembrano averla trasformata: Pen, la sorellina di nove anni, ha paura di lei, e continua a dire che in realtà Triss non è più Triss. Sembrano pensarla così anche i suoi genitori, che bisbigliano sottovoce dietro porte chiuse celando segreti e misteri, come le lettere che continuano a ricevere da Sebastian, il figlio morto in battaglia durante la Prima guerra mondiale. E intanto Triss ha continuamente fame, una fame insaziabile e brutale, piange lacrime di ragnatela e si ritrova in un corpo sempre più fragile, che sembra fatto di foglie e fango. Ben presto, Triss scopre l’esistenza di un perfido architetto che vive tra il mondo reale e l’Altronde, una dimensione popolata di malevole creature senza volto, ed è lì che Triss e Pen devono avventurarsi, prima che sia troppo tardi.

Ho amato moltissimo la caratterizzazione dei personaggi, l’ambientazione cupa e fantastica, le relazioni fra i vari personaggi e i frequenti ribaltamenti dei punti di vista, ogni capitolo aggiunge un tassello fondamentale alla storia, che evolve in maniera inaspettata e sorprendente, finché tutte le tessere del complicato mosaico non vanno al posto giusto.

Acquista: Una ragazza senza ricordi

8. I Goonies – Jame Kahn
[ Salani ]

Le caverne segrete. Il vecchio faro. La mappa perduta. Le trappole insidiose. Il tesoro nascosto. E Sloth… È estate nella piccola cittadina di Astoria. I Goonies – un gruppo di giovani ragazzi del quartiere Goon Docks – devono dire addio alle case dove sono nati e cresciuti: i signorini del club del golf hanno dato lo sfratto alle loro famiglie per radere al suolo il quartiere e costruire nuovi, esclusivi campi da gioco. Poco prima di andarsene, però, uno di loro scopre in soffitta un’antica mappa del tesoro, appartenuta a Willy l’Orbo – un temibile pirata spagnolo del Seicento. Se i Goonies riusciranno a mettere le mani sul bottino del vecchio corsaro potrebbero ancora salvare le loro case! 

La storia è quella nota, raccontata però dalla voce di Mikey (il ragazzino con l’apparecchio e l’asma, per intenderci). Le battute sono proprio quelle del film, con pochissime differenze (qualche scenetta comica è andata purtroppo persa per via del punto di vista unico, che è quello del ragazzino). In più l’autore ha deciso di inserire nel testo degli approfondimenti sui componenti dei Goonies: quindi apprendiamo i loro veri nomi, le loro origini, la storia delle loro famiglie.

Acquista: I goonies

9. Storia di una principessa e della sua forchetta – Annalisa Ponti
[ Rizzoli ]

È l’anno Mille, più o meno. Per suggellare l’amicizia tra Venezia e Bisanzio, la principessa bizantina Teodora andrà in sposa al secondogenito del doge. Teodora ha dodici anni, e sbarca in laguna insieme alla balia e a un ricco corredo di tappeti, porcellane e tessuti preziosi. Viene dalla splendida Bisanzio, lei, ed è abituata a essere servita. Ben diversa la Venezia in cui approda, piccola città di pescatori e mercanti, palazzi semplici e strade maleodoranti. Teodora e Giovanni si piacciono subito. I veneziani, invece, scrutano con diffidenza la stravagante principessa che – scandalo! – mangia con la forchetta e si fa il bagno in una vasca. In particolare, Piero il Castigatore… Ma chi la fa l’aspetti! Una storia medievale quasi vera che si prende gioco di tutti i pregiudizi.

Questa è una storia di principesse, sì, e di un matrimonio combinato ma è soprattutto la fiaba a lieto fine dell’incontro di due mondi diversi, che all’inizio si temono e poi inizieranno ad amarsi, perché l’intolleranza nasce dalla paura e dall’ignoranza e può essere superata tendendo la mano verso quello che sembra il nemico.

Acquista: Storia di una principessa e della sua forchetta

10. Hamish e i fermamondo – Danny Wallace
[ Rizzoli ]

Non è vero che il mondo non si ferma per nessuno. Per Hamish, dieci anni, si ferma in pratica due volte alla settimana. Sono le Pause, come ha imparato a chiamarle, intervalli di tempo in cui tutto si ferma, lasciandolo libero di scorrazzare nel mondo a fare i suoi comodi, furtarelli nei negozi di caramelle compresi. Non è però l’unica stranezza di Depressopoli, (ex) noiosissima cittadina: negli ultimi mesi, gli adulti o scompaiono o diventano inspiegabilmente più crudeli. Hamish scopre in fretta che le due stranezze sono collegate: dietro a entrambe ci sono i FermaMondo, mostri sputacchiosi che tramano per invadere la Terra. E se fosse proprio Hamish l’unico a poter fermare chi vuole fermare il mondo? 

Un’avventura avvincente, raccontata con stile esilarante da Danny Wallace, che vi regalerà risate a ogni rigo! Hamish e i suoi amici sono una compagnia eterogenea e un po’ folle che dovrà vedersela con mostri disgustosi in una città in cui gli adulti sono ormai fuori combattimento. I ragazzi dovranno fare appello a tutte le loro risorse, alla loro fantasia e al loro coraggio per sopravvivere e salvare la noiosa Depressopoli e il mondo intero.

Acquista: Hamish e i fermamondo

Continue Reading