Souvenir da Londra: cose bellissime (e dove trovarle)!

Perché un post dedicato ai souvenir da Londra? Perché amo tutto ciò che è British (non a caso il Regno Unito è stato la meta principale delle mie ultime vacanze), ne amo la letteratura, la musica, i paesaggi, la birra, il cibo. Con la cultura inglese sono cresciuta, lo sanno bene quelli che ci vanno e che non possono non tornare (è chiaro?) con qualche regalino per la sottoscritta!

Siccome questo mese The King Puppet + brother sono stati a Londra, ecco il giusto risarcimento per non avermi messo in valigia con loro: souvenir da Londra! 

Bloody hell!

souvenir da Londra

Sottobicchiere “Bloody Hell!” di To Home From London, marchio nato come blog, gestito da una ragazza brasiliana, Bianca, e un ragazzo argentino, Nacha, che si sono conosciuti al Carnevale di Rio e hanno poi deciso di andare a convivere a Londra. Per restare in contatto con amici e familiari i due hanno aperto un blog che poi si è evoluto in una vera e propria azienda, che ha diversi shop in tutta Londra.

souvenir da Londra

I loro souvenir fatti a mano sono tutti frutto di opere originali!

Lyle’s Black Treacle

souvenir da Londra

Confezione meravigliosa quella della Lyle’s Black Treacle, uno sciroppo/salsa (ancora non ho capito bene) che si può mettere sia sui dolci che sulla carne.

souvenir da Londra

Particolarmente adatto al Christmas Pudding (devo provarlo!).

Un frigo fighissimo!

souvenir da Londra

Magneti di Camden Town, Abbey Road, della tipica cabina telefonica di Londra e del Globe Theatre con una citazione di Shakespeare: Am I in Earth, in Heaven or in Hell? Vanno a rimpinguare la collezione dei nostri magneti da frigo!

Da Shakespeare a Star Wars!

souvenir da Londra

Anche questo gioiellino viene dal Globe Theatre, per chi non lo sapesse, il teatro dove si è esibita la compagnia di Shakespeare. Questo volume mette insieme due delle mie più grandi passioni: Shakespeare e Star Wars. Infatti è la storia di Star Wars (molto Shakespeariana, tra l’altro), raccontata proprio con lo stile di William Shakespeare!

souvenir da Londra

souvenir da Londra

Una roba per nerd folli come me, insomma!

Qualcosa di sinistro sta per accadere…

souvenir da Londra

Taccuino meraviglioso che viene dal Globe Theatre, come avrete intuito dalla citazione tratta da Macbeth! Lo userò per appuntare tutte le idee più “sinistre”, magari quelle per la raccolta di racconti a tema halloween che prima o poi riuscirò a scrivere.

souvenir da Londra

By the pricking of my thumbs,
Something wicked this way comes.
Open, locks,
Whoever knocks. 

Harry Potter è stato qui!

souvenir da Londra

Tra i miei souvenir di Londra preferiti (e in generale del Regno Unito) ci sono i gadget di Harry Potter. Queste targhette in metallo sono meravigliose, questa del binario 9 e 3/4 è andata a segnare la porta del bagno (ebbene sì!).

souvenir da Londra

E poi ci sono quella della Sala comune di Grifondoro e quella di Camden Town, che abbiamo appeso sempre alla porta del bagno, ma all’interno!

souvenir da Londra

Una fantastica, meravigliosa, buonissima cioccorana! Non l’ho ancora aperta, quindi non so quale figurina contiene (ma se mi seguite su Instagram, lo vedrete molto probabilmente nelle mie storie!)

souvenir da Londra

E poi c’è questa stupenda box in legno di proprietà di Hermione Granger: è semplicemente meravigliosa, non ho parole! La uso per raccogliere cancelleria varia sulla mia (sempre incasinatissima) scrivania!

souvenir da Londra

souvenir da Londra

Allora? Che ne pensate? Vi piacciono i miei souvenir da Londra? Io li trovo adorabili!

 

Continue Reading

Halloween 2018: libri, leggende e cose spaventose

Halloween

Chi di voi festeggerà Halloween 2018?

Io ho già decorato casa con zucche, teschi e scheletri! Chi mi conosce sa che amo moltissimo questo periodo dell’anno, ed ecco perché nel tempo ho scritto diversi post a tema. Oggi, voglio darvi delle idee per Halloween 2018: libri, curiosità, leggende, serie tv, luoghi!

Questo, in altre parole, è un post che raccoglie tutti i miei articoli sull’argomento Halloween 2018! Ce n’è per tutti i gusti: godetevi tutte le mie idee per Halloween 2018!

the queen puppet

Halloween (ma in generale tutte le festività pagane) ha sempre esercitato su di me un fascino incredibile, soprattutto perché non è affatto vero – o è vero solo in parte – che le sue radici vadano a collocarsi in un mondo culturalmente distante da noi. Esiste una tradizione di zucche svuotate e lunghe notti di fantasmi e streghe anche qui da noi, soprattutto nel Sud Italia, come sto per dimostrarvi con questa mini-guida ai luoghi italiani in cui Halloween è una tradizione ben radicata e antichissima!

Halloween è una festa americana? Mini guida dei luoghi d’Italia dove si festeggia Halloween

halloween

Ripose la pistola nel cassetto della scrivania e chiuse il cassetto. No, non così. Così Louise non avrebbe sofferto. Sarebbe morta senza soffrire e sarebbe tutto finito. Era invece importante che questa cosa, soprattutto, durasse. Occorreva fantasia per farla durare. Come prolungare la sofferenza? E, prima di tutto, come crearla?

Sapete da quale libro è tratta questa citazione? Da un libro perfetto da leggere in questo Halloween 2018! Scoprite di quale storia si tratta e leggete gli altri incipit che ho scelto per voi!

#Lunedincipit: tre incipit per Halloween

Vi sono piaciuti? Bene, perché ne ho altri:

Incipit di tre libri per Halloween

halloween 2018

Non ne avete abbastanza, lo so, quindi per creare un’adeguata atmosfera spaventosa per questo Halloween 2018, vi porto nei luoghi più spaventosi del mondo: dall’isola delle bambole messicana, alla Cappella Sansevero di Napoli… lasciatevi terrorizzare!

I dieci posti più spaventosi del mondo

Continue Reading

Literary Instagram che amo #1

Non so voi, ma Instagram è il social che, in assoluto, preferisco: scegli il trend dei post da seguire, non ti ritrovi la bacheca piena zeppa di foto o pensieri che non ti interessano. Facebook ormai ha fatto il suo tempo, io lo uso per lavoro ma, anche coi miei clienti, sto tendendo a spostare il discorso su Instagram o altri social meno caotici (per usare un eufemismo).

Detto ciò, su Instagram seguo principalmente profili che parlano di libri e viaggi, occasionalmente di moda e cucina. Mi trovate come The Queen Puppet (seguitemi se volete e palesatevi, così posso ricambiare!): anche sul mio profilo, come vedrete, il tema principale sono i libri e, quando posso, i viaggi. Nelle stories invece vi parlo spesso di me, vi mostro i miei outfit, quello che mangio, di lavoro, insomma della vita di tutti i giorni.

Ma passiamo al motivo per il quale avete cliccato su questo articolo: i literary instagram che amo e adoro e che mi ispirano. Sono tutti feed stupendi, ho scelto quelli che amo particolarmente e mi sono limitata a dieci (ma seguiranno altre puntate, non temete).

gatsby_books

Le foto di Gatsby Books sono vere e proprie opere d’arte, per quanto mi riguarda: ogni immagine è studiata nei minimi dettagli, dai colori, agli elementi che richiamano il libro in questione, fino a inglobare, con una manipolazione mai esagerata, ma sempre elegante e intelligente, il libro nell’insieme di elementi. Sono foto da osservare con attenzione e dietro le quali c’è grande lavoro e professionalità. Sono anche estremamente originali. Insomma: amo questo feed.

addymanbooks

Profilo dai colori vividi e caldi e la texture corposa, molta importanza viene data all’accostamento di colori e alla composizione, che è la carta vincente di questo feed. Interessanti anche i titoli fotografati, ovviamente! Adoro le foto “vintage”.

foldedpagesdistillery

Foto piene zeppe di dettagli, alcuni davvero minuscoli, composizione e inquadrature sempre diverse, ma dominano marrone, verde e bianco per un feed dall’aria naturale e accogliente, che ricorda una scrivania ingombra di fogli e pensieri. Semplicemente adorabile.

graywolfpress

Cambiamo completamente genere e andiamo verso uno più minimal che sfrutta sfondi, texture e colori: è questo il punto di forza di questo feed che, nella sua semplicità (ma vi assicuro che è complicatissimo trovare gli sfondi e i colori giusti) dà assuefazione.

fictionnotfriends

Feed che amo moltissimo per la sua atmosfera dark: poche macchie di colore, per lo più desaturate, spiccano fra le ombre, come le pagine, in primo piano, di libri o taccuini. Questo tipo di fotografia è abbastanza semplice da realizzate, tutto è concentrato nella scelta dell’inquadratura, adoro le linee oblique che danno movimento alle foto.

bookbento

Le bento box sono le coloratissime scatole giapponesi che contengono il pranzo da asporto. In questo caso a essere serviti sono libri abbinati per lo più a pietanze, rigorosamente dello stesso colore. Ovviamente lo sfondo è in tinta. Non so, ma per me queste foto sono una droga!

mylittlebooktique

Feed “cozy”, che ricorda casa, divano, morbidi cuscini, lunghe giornate di relax trascorse a sorseggiare caffè e leggere libri come se non ci fosse un domani. Colori predominanti: panna e beige. Vi verrà voglia di caffellatte, io vi ho avvisati!

bookshelfporn

Lo dice già il nome: Bookshelf porn, per i maniaci di biblioteche, librerie, libri impilati in ordine e non. Qui potete tranne ispirazione per riordinare i vostri scaffali o semplicemente godere della vista di queste enormi e meravigliose librerie, magari sognandone una simile per il futuro!

bookotter

Liza, 25 anni, content creator: anche qui la tinta predominante è il caffellatte, sfondo pulitissimo e bianco, uso sobrio e minimal della fotomanipolazione, sempre ben inserita nel contesto. La trovo molto brava, il suo feed è sempre fonte d’ispirazione.

silkreads

Un feed di un’eleganza pazzesca: adoro il bianco con pochissimi tocchi di colore, adoro le composizioni, le inquadrature.

Spero che questo viaggio nei Literary Instagram che seguo vi sia piaciuto, ve ne mostrerò anche altri, nel frattempo vi piacerebbe sapere quali Travel Instagrams seguo? Il post arriverà a breve! Iscrivetevi alla Newsletter per non perdervi neanche un post.

See ya!
The Queen Puppet

Continue Reading

Mai giudicare un libro dalla copertina… o sì? Favorite Book Covers 2018!

Sì, è vero, non bisognerebbe giudicare un libro dalla copertina, ma la verità è che i sondaggi dicono esattamente il contrario: i lettori, la maggior parte almeno, sono attratti dalla copertina, spesso comprano d’istinto solo per la copertina. Che siate d’accordo o meno (e io sono la prima a dire che bisognerebbe acquistare a prescindere dalla cover) è innegabile che una bella copertina attiri l’occhio del lettore, anche quello più smaliziato, senza contare che una copertina accattivante istintivamente fa pensare a un lavoro fatto bene e, dunque, anche a un contenuto valido (il che, ahimè, non sempre è vero).
In ogni caso: siete autori? Dovete assolutamente curare la realizzazione della vostra cover (sia che pubblichiate con CE che in self), è essenziale. A tal proposito, vi ho preparato una carrellata delle mie favorite book covers 2018, limitandomi alla sola edizione italiana.

Le mie preferite in assoluto sono le cover di libri fantasy e quelle di libri per ragazzi, sono anche quelle più curate, realizzate da veri artisti, illustratori, grafici professionisti. Non amo particolarmente le cover fotografiche, a meno che la fotografia non sia d’autore e particolarmente azzeccata. Per fare un esempio, le cover dei romance (tipo quelle Newton Compton) mi fanno rabbrividire (anche se ne ho realizzate di simili per autori che me le avevano commissionate… quando si dice la coerenza, no?).

Le cover dei grandi classici per ragazzi della Centauria sono semplicemente meravigliose. Mi verrebbe voglia di ricomprarli tutti solo per collezionarle (e prima o poi lo farò).

Molti si sono lamentati per questa nuova cover di IT della Pickwick (troppo poco spaventosa), io invece la trovo perfetta, graficamente leggera e d’impatto (soprattutto se pensiamo alle indecenti cover che sono toccate in sorte, in passato, ai libri di King).

La Salani tira fuori sempre copertine fantastiche, queste della collana “I classici Salani” poi, sono deliziose.

Questa è la cover per Stardust che preferisco in assoluto: mi fa impazzire l’atmosfera dark e misteriosa.

La nuova edizione di Queste Oscure Materie di Salani è pura magia (se vi interessa sapere cosa ne penso della serie, leggete qui)

Adoro la collana dei grandi classici per ragazzi della BUR: semplicità e pulizia.

Non è un mistero: le copertine dei libri per ragazzi Mondadori sono fra le mie preferite in assoluto, questa poi del bellissimo romanzo di Davide Morosinotto è davvero spettacolare. Vintage e avventura. Ah, qui potete leggere la mia recensione del romanzo che ho fatto per YouKid (l’ho trovato STUPENDO a dir poco!).

Un altro esempio sempre targato Mondadori: la meravigliosa cover di Petrademone, il libro delle porte di Manlio Castagna! A proposito, il romanzo ve lo consiglio, è molto bello: ecco qui la mia recensione!

Non conosco il romanzo edito Edizioni e/o ma la copertina mi ha attratto subito e la stessa cosa è accaduta a moltissimi lettori: in effetti è originale e d’impatto, l’idea del fondo piatto che fa risaltare tutto il resto mi piace molto. Nonostante l’illustrazione dettagliata e piena di tratti, si percepisce pulizia e immediatezza, quel tocco rétro francese poi, è perfetto per lo steampunk.

Non potevo non citare le splendide cover di Fazi che, con i Cazalet, ha centrato perfettamente lo stile. Queste resteranno fra le mie copertine preferite di sempre (e, se vi interessa, ecco cosa ne penso dei libri: uno, due, tre, quattro e cinque).

 

 

 

Continue Reading

[ Speciale Natale #3 ] Dieci regali di Natale per veri booklover

Ciao lettori, avete già fatto tutti i regali o, come me, siete nei guai fino al collo? Spero per voi che vi siate già liberati di questo fardello… Ma passiamo all’argomento del post: dopo avervi suggerito libri illustrati e romanzi per ragazzi usciti nel 2016/2017 da regalare questo Natale, ecco un altro post a tema “amore per i libri”: gli oggetti con cui – sicuramente – farete felice un booklover (se i booklover siete voi, invece, metteteli nella vostra letterina a Babbo Natale!)

1. Guida tascabile per maniaci di libri
[ Edizioni Clichy ]

Titolo:  Guida tascabile per maniaci di libri
Autori: The Book Fools Bunch
Editore: Clichy
Uscita: 2017
Pagine: 512
Prezzo: 10.20 €

Acquista su Amazon

Potevo non iniziare con un libro? Questo, comunque, è particolare: un manuale per maniaci di libri, una raccolta di informazioni, biografie, chicche, cronologie, elenchi per soddisfare tutte le più minuscole curiosità dei lettori. Io amo le liste, gli elenchi e gli schemi, sono essenzialmente disordinata, quindi vedere qualcun altro che mette ordine al posto mio mi dà un senso di sicurezza incredibile. É quello che mi è accaduto sfogliando le pagine di questo manuale.

The Book Fools Bunch è il gruppo di (folli) ideatori di questo viaggio nella letteratura mondiale: il Capitano Achab (Moby Dick,  Herman Melville), Lizzie Bennet (Orgoglio e pregiudizio, Jane Austen), Fermina Daza (L’amore ai tempi del colera, Gabriel Garcia Marquez), Franny Glass (Franny and Zooey, J. D. Salinger)  e Marie Nozière (L’armata dei sonnambuli, Wu Ming), già dai nomi potete capire che The Book Fools Bunch sono proprio come noi: dei maniaci di libri!

La guida nasce dalla necessità, infatti, di soddisfare la passione per i libri di noi fissati: cosa non facilissima, perché si sa, che noi nerd librofili dei nostri libri e autori preferiti sappiamo vita, morte e miracoli. Ma… Questa divertente, utile e dettagliatissima guida ha il merito di raccogliere migliaia di informazioni in “sole” 512 pagine e divise con metodo rigorosissimo, da vero maniaco: partendo dall’elenco dei 1100 libri fondamentali, divisi per epoche dal XVIII secolo a.C. ai giorni nostri: dalla Bibbia a Don De Lillo, passando per Shakespeare, Jane Austen, Zola, J.K. Rowling e moltissimi altri.  Si passa poi alle biografie, in pillole, degli autori principali: ben 250 geni della letteratura raccontati in ordine cronologico e per poche ma, essenziali, informazioni, in modo da poterli collocare subito nel tempo.

Le due parti che ho trovato più interessanti sono quelle dedicate agli incipit, elencati anche questi in ordine cronologico da Omero ai giorni nostri, e quella dedicata alle stroncature di autori famosi da parte di autori altrettanto famosi! Altri elenchi interessanti: quelli dedicati ai vari premi letterari, internazionali e non, con i vincitori elencati per anno e, soprattutto, quello sui best seller, in cui scoprirete dati molto molto interessanti. Ad es., sapevate che il libro più venduto al mondo è Racconto di due città di Charles Dickens, con 200 milioni di copie vendute? Se parliamo invece di serie best seller, sappiate che J.K. Rowling e il suo Harry Potter con 450 milioni di copie vendute per 7 libri + 3 supplementi sono secondi solo alla serie di Maigret di Simenon, che però conta 75 libri e 3 racconti.

Non manca la sezione dedicata ai migliori film tratti da libri secondo gli autori del manuale e quella, spassosissima, relativa alle curiosità letterarie: tipo che Nabokov scrisse Lolita su foglietti sparsi mentre viaggiava per l’America a caccia di farfalle! L’ultima parte della guida è dedicata a due abbinamenti molto speciali, che apprezzeranno non solo i lettori accaniti, ma anche i buongustai: infatti gli autori sono andati a pescare, elencandoli, i cocktail e i piatti più famosi presenti nei libri con relative ricette. C’è da provarle davvero tutte!

Per chi, come me, è fissato con le frasi a tema libri c’è la sezione dedicata a proverbi e citazioni famose sull’amore per i libri e per la lettura, infine, chiude il bellissimo volume una storia dell’editoria, con i libri stampati e pubblicati in ordine cronologico: sarà interessante osservare l’evoluzione delle tecniche di stampa nel corso dei secoli e come queste hanno influenzato autori e storie.

Un libro per amanti dei libri, maniaci, anzi, come recita giustamente il titolo: non lasciatevelo scappare, è un volume da tenere sempre a portata di mano, da consultare e dal quale lasciarsi ispirare.

2. Le candele letterarie

Candele che riproduco le atmosfere di libri e autori famosi: c’è quella che richiama il profumo dello scrittoio al quale sedeva Jane Austen, quella che ricorda l’inverno a Hogwarts o quello a Narnia, o quella che riproduce il profumo dello studio di Sherlock Holmes. Accendendo quella ispirata a Piccole Donne, vi ritroverete in salotto con la famiglia March, a pochi giorni dal Natale. Il costo delle candele varia dai 7 ai 16 euro circa e ne trovate moltissime su www.etsy.com!

3. Leggio da tavolo per libri

Un regalo utilissimo per chi legge, come me, mentre fa colazione! Ne trovate di diversi tipi su Amazon, questo qui in foto costa un pochino in più ed è stato realizzato da Foppapedretti, ma se fate un giro ne troverete di diversi tipi, dimensioni e per tutte le tasche: uno economico, ad esempio è questo qui!

4. Agende 2018 della Paperblanks

Io amo la Paperblanks e amo ancora di più la nuova serie di agende 2018 dedicate ai grandi della letteratura: Jane Austen, Poe, Kafka, ecc. Le agende vanno dai 15 ai 20 euro circa e ne trovate moltissime su Amazon, ad esempio questa di Poe di cui mi sono perdutamente innamorata!

5. Personal Library Kit

Questo è proprio un regalo per maniaci, sociopatici e folli come me: il kit per catalogare tutti i vostri libri, soprattutto quelli che prestate (ehi, voi prestate libri? Io no!). Va beh, io lo vorrei anche solo per “giocare alla biblioteca”. Il pacco contiene adesivi da appiccicare ai libri catalogati, blocchetto appunti per tenere traccia dei prestiti, timbro e matita. Il costo è contenuto (15 euro) e lo trovate su Amazon!

6. Diario delle letture

Questo è un regalo utilissimo, soprattutto per i blogger: il diario dove segnare tutte le letture! Ce ne sono di diversi tipi, quello in foto è quello che mi è sembrato più pratico e carino e potete acquistarlo su Amazon al costo di 10.77 €! Volendo ce n’è anche uno tipo quaderno, con copertina morbida, che costa solo 5 €!

7. Infusore per tè a forma di libro

Si sa, molto spesso un buon libro è accompagnato da un tè caldissimo, allora perché non regalare questo set delizioso con un manuale miniaturistico per tealover con abbinato uno stupendo infusore per tè a forma di libro? Io lo trovo semplicemente bellissimo! Il costo è 7.70 € su Amazon!

8. Tazza da tè ispirata ad Alice nel Paese delle Meraviglie

Ancora un regalo che abbina la passione per i libri con la passione per il tè: questa splendida tazza con infusore è realizzata da Victoria & Albert, la trovate al costo di 17,27 € su Amazon. Non costa poco, è vero, ma non è stupenda?

9. Fermalibro da mensola

Regalo utilissimo, perché protegge i libri dalle cadute, e che fa anche “arredamento”, soprattutto se sceglierete un fermalibro in metallo della serie Balvi, come quello in foto che trovo delizioso e costa 14.35 € su Amazon!

10. Collana letteraria

La collana per la book lover fashionista: un medaglione con una frase che, di sicuro, chi ama i libri avrà detto e ridetto mille volte! Il costo è accessibilissimo, 11 euro circa, e la trovate su Amazon!

Allora, quali di questi oggetti per maniaci di libri è il vostro preferito? Io li voglio tutti!

Continue Reading