Il Giardino Senzatempo: un racconto di me medesima!

Reading Time: 2 minutes

Non posso crederci… ce l’ho fatta! Grazie, grazie, grazie… saluto la mamma, il papà, sorella, fratello… voglio bene a tutti, dedico questo momento alla mia famiglia e a tutti quelli che hanno creduto in me…

Insomma. Ho pubblicato. No, non con la Mondadori. Non con la Feltrinelli. Manco con una piccola Casa Editrice locale. No. Ho semplicemente pubblicato il mio racconto Il Giardino Senzatempo tramite Lulu, il sito che ti permette di caricare ebook gratuiti per diffondere il tuo Verbo in giro per la rete.

giardinoLa leggenda narra di una ninfa imprigionata in un giardino incantato, un giardino dove il tempo era fermo da secoli, e del giovane guerriero un po’ distratto che di lei s’innamorò.

Dopo diversi tentativi, ripensamenti, upload, il miracolo è avvenuto: potete scaricare il racconto fantasy dal titolo Il Giardino Senzatempo al seguente link:

IL GIARDINO SENZATEMPO SU LULU.COM

Se non avete voglia di registrarvi a LULU.COM per leggere, qui sotto c’è il PDF del racconto:

Il Giardino Senzatempo

Ultima cosa: l’immagine in copertina è un’illustrazione “rubata” con suo consenso ad Amatoxine (che ringrazio), visitate il suo sito per vedere tutti i suoi meravigliosi disegni www.amatoxine.com!

E con questo buona lettura!

Ci sono angoli del nostro mondo che neanche i maghi più potenti conoscono: questo accade perché Flavoria cambia ogni giorno e non esiste una creatura che sia riuscita a visitarla da cima a fondo.
Le descrizioni di molti di questi luoghi fantastici e sconosciuti le troverete nel Libro di Allorquando, ammesso che riusciate a scovarne una copia: durante gli anni bui dell’Imperatore-Fantasma quasi tutta la letteratura dell’Antica Razza è andata persa.
Ciò che i libri non possono narrare, però, è materia per i Bardi, uomini coraggiosi, guerrieri e poeti, che viaggiano in lungo e in largo, dalle cime impervie del Nord, ai torridi deserti del Sud, dalle città di ruderi ad Est, alle sconfinate vallate dell’Ovest, sfidando la bellezza selvaggia e i mille pericoli di Flavoria per portare le antiche storie dovunque, in modo che non si perdano.
Il più famoso bardo di Flavoria è stato, senza ombra di dubbio, Radak Zanna di Lupo.
Prima di essere ucciso da una chimera, Radak viaggiò dovunque: la sua storia più celebre e apprezzata raccontava di un luogo incredibile, inaccessibile alla maggior parte delle creature conosciute, un Giardino Incantato.

Angelica Elisa Moranelli

Autrice di libri fantasy ("Armonia di Pietragrigia" www.facebook.com/armoniadipietragrigia), copywriter, web editor, grafico, web designer. Blogger da circa quindici anni e libro-dipendente dalla nascita. Vivo un rapporto di dipendenza con i miei dispositivi Apple. Ho un account su ogni social network esistente. Amo la fotografia, il rock, il design, i supereroi, gli zombi, i viaggi, il cibo brasiliano, il sushi e il rum. Sono contributing writer per YouKID (www.youkid.it). Instagrammo compulsivamente tutto quello che vedo (e mangio) (@queenpuppet) e ogni tanto mi piace cinguettare (www.twitter.com/XAtropinaX). Scrivo di libri, soprattutto, ma anche di cinema, serie tv e comunicazione. Mi trovi anche su Medium Italia: https://medium.com/@angelicaelisamoranelli

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. Stefania ha detto:

    Troppo bello! Adoro come scrivi e l’inizio della storia mi ha ricordato un pò Armonia *-* Poi il finale è perfetto *-*

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *