“Adorabile strega, ami tu i dannati?
Dimmi, conosci l’irremissibile?
Conosci il Rimorso dai dardi avvelenati
cui il nostro cuore serve da bersaglio?
Adorabile strega, ami tu i dannati?”

L’irreparabile, Charles Baudelaire

Oggi è il compleanno di Charles Baudelaire, precursore del decadentismo e del modernismo, poeta maledetto per eccellenza (senza di lui, non avremmo avuto Verlaine, Rimbaud, Mallarmé e molti altri).

Amore e sangue, maledizioni ed estasi, pioggia e inferni urbani, droghe e alcol, vampiri, streghe e il potere e la condanna di essere un poeta in un mondo avvolto dall’oscurità, circondato dalla nebbia di una perenne insoddisfazione, alla ricerca (sempre vana, ma a volte rassegnata, altre furiosa) di illusori lampi di luce.

Spleen, infinito spleen, nello splendore nero e decadente di Parigi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.