The House of Angels – Emma Rain (recensione)

Reading Time: 2 minutes

Titolo: The house of Angels – Old Soul
Autore: Emma Rain
Editore: Lettere Animate
Pagine: 98
Prezzo: 1,49 (ebook), 9,00 euro (cartaceo)

Trama:

Magda è una ragazza con una vita difficile alle spalle, una madre morta prematuramente ed un padre alcolizzato che per pagare i debiti ha venduto sua figlia ai demoni, a salvarla arriva Jess, un angelo che per poterla aiutare rinuncia alle sue ali e promette di non vederla mai più. Grazie al potere della ragazza di parlare con le anime, Mori, un angelo morto durante uno scontro con dei demoni, riesce a mettersi in contatto con lei e avvertire così gli abitanti della casa degli angeli. Le strade di Magda e Jess si intrecceranno ancora, ma Billy, un demone infatuato della ragazza non renderà la loro vita facile…

Recensione:

L’impressione che questo romanzo mi ha fatto fin dall’inizio è che si tratti di un testo ancora troppo “grezzo”, che andava rivisto, riscritto, maturato meglio. La base di partenza era buona, la protagonista partiva da una situazione decisamente dolorosa (e atipica per questo tipo di romanzi che solitamente sono molto “leggeri”) e incuriosiva il modo in cui l’autrice avrebbe affrontato lo sviluppo del suo personaggio. Sviluppo che però, ahimè, non c’è stato. I personaggi cambiano troppo repentinamente, il lettore è portato a valutarli con la stessa leggerezza. Purtroppo, come dicevo, si tratta di un testo con buone potenzialità, ma privo di editing e quindi costellato di errori grammaticali, di refusi e di errori strutturali, info-dump e ingenuità. I personaggi rispondono a cliché troppo evidenti e non si riesce a entrare nella mente di nessuno di loro, il POV ballerino non facilità ulteriormente la cosa. E poi, a parer mio, la struttura della trama è davvero troppo debole, sostenuta unicamente dalla storia d’amore tra Magda e Jess che si svolge, però, in maniera troppo repentina, senza pathos. Insomma è come se l’autrice fosse andata dritta al bersaglio senza far godere il lettore di tutte le sfumature necessarie.
Io credo che questo testo non fosse pronto per la pubblicazione e credo fermamente che l’autrice avrebbe potuto mettere su una bella ambientazione, diversa dai soliti paranormal romance, se solo avesse dedicato più tempo alla stesura e alla correzione.

 

Ti potrebbe interessare:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *